giovedì 29 ottobre 2009

Si presenta così...

Olive varietà "Taggiasca"

Sta per iniziare la stagione della raccolta delle olive e l'annata si presenta decisamente buona. Quando la natura offre l'abbondanza è sempre una festa, anche se, in un secondo tempo, si incontrano altri tipi di difficoltà.

Al piacere dell'abbondante raccolto ne consegue un maggior lavoro per la conservazione dell'olio e per la vendita, in una provincia in cui l'olivicoltura ha visto per decenni concederle il primato in Italia.

Ognuno difende a spada tratta il suo prodotto come se fosse il migliore in assoluto: obiettivamente, invece, sarebbe giusto riconoscerne le indubbie qualità, senza necessariamente ergerlo a primato alcuno.

L'olio di oliva Taggiasca è molto delicato, ha un gusto che "non copre" il sapore degli alimenti ed è ritenuto essere l'ideale per il pesce.
Ma nel Nord Europa, dove il pesce è la base dell'alimentazione, lo sapranno?
Possibile che non ci sia la forza e la capacità di promuoverlo al fine di ridare vita ad un immenso patrimonio dell'Imperiese che attualmente è quasi completamente abbandonato ma in grado, tuttavia, di affrontare un ripristino?
Il "nostro" ministro per lo sviluppo economico riesce solo a pensare alle centrali nucleari e alla cementificazione della Liguria: possibile che non gli cada un pò lo sguardo anche sull'entroterra?

5 commenti:

gturs ha detto...

fantastiche immagini, anche le nostre quest'anno offrono un'abbondanza mai vista....speriamo che si possano arrivare a metterle nel sacco;))
Un vecchio modo di dire cita:
Una persona vede nell'arco della sua vita due "generalissime" (intendendo come generalissima un raccolto abbondante)...mi sa che quello di quest'anno è una generalissima;))
cioo pia, roberta

la signora in rosso ha detto...

anche il mio ulivo bonsai ha fatto le olive, bonsai naturalmente.
Buona serata

Anonimo ha detto...

Il frantoio Gaziello di Ventimiglia ha già aperto.
Noi di Latte e dintorni (zone calde e .... da mosca!!) eravamo tra i primi, di solito ai primi di novembre. Frangitura già nel mese di ottobre è veramente anomalo e con questo caldo.
Ciao Pia ;) MarLor58

Alberto ha detto...

Cara Pia in queste cose delle olive e della raccolta sono al massimo scaramantico. Dillo a Paolo. Se non ho fatto l'olio prima non ne voglio sentire parlare, perché troppe volte sono rimasto fregato.

cinema&libri ha detto...

Ho un fraterno amico di Dolceacqua che mi fornisce olio ligure di sua produzione 'superbo' !! Si è molto divertito quando gli ho detto che a Bologna si parla solo del suo olio .. altro che Prodi ...