domenica 23 agosto 2009

Da Barbara, a Rezzo

Candido e Barbara, la pastora

Nonostante il post di Alberto, vale la pena dedicare ancora un pò di spazio a Barbara, la pastora, e alla sua storia.
In questa foto è con Candido, un personaggio assai ricorrente nella vita agro-pastorale, soprattutto in passato. Spesso, senza nulla chiedere e senza nulla essere richiesto, queste figure si affiancano spontaneamente alla vita di altre persone dando un aiuto e una condivisione delle fatiche non indifferente.
L'intraprendenza femminile, talvolta un pò audace come nel caso di Barbara, riscontra in questa sorta di "angelo" quel sostegno e quella protezione così fuori dal comune...

Brùs o Bruce?

Soltanto nel momento in cui dovevo scrivere il suo nome, sono stata assalita dal dubbio: Brùs o Bruce? Essendo il cane di una produttrice di formaggi, istintivamente avevo visualizzato il nome Brùs, che nel vicino Piemonte e forse anche in alcune località montane liguri indica un particolare tipo di formaggio... Sicuramente è una mia illogica associazione di idee che ha prodotto il dubbio: il cane, peraltro molto buono, penso si chiami tranquillamente Bruce, come alcuni rinomati umani, tipo Springsteen o Willis.

Formaggio caprino "primo sale" aromatizzato al ginepro e spezie

Ecco uno dei tanti elaborati di Barbara: il primo sale aromatizzato, ovvero un delicato formaggio che rispecchia le principali caratteristiche del formaggio caprino, ovvero la leggerezza e la poca presenza di grassi. Naturalmente gli aromi e le spezie vengono rigorosamente raccolte nel bosco di Rezzo, così famoso per i suoi faggi.

Olio extravergine di oliva di Paolo Veziano
e prodotti dell'orto di Alberto e di Paolo


All'ombra dell'albero (di cui al mio precedente post) abbiamo quindi pranzato con il formaggio di Barbara e gli ortaggi della foto, ovvero con alimenti autoprodotti, riassoporando la semplicità e la bontà tipiche di un tempo che fu...

Il Pane di Triora

A Triora, paese famoso per le Streghe, si produce un pane tipico che è possibile trovare in buona parte della Liguria di Ponente e che si è perfettamente accompagnato al nostro menù.
Insomma, non cia siamo fatti mancare niente, tanto meno la convivialità tra di noi...
Una bella giornata davvero, di cui non si può fare a meno di riconoscere il merito a Barbara, perchè grazie alla sua scelta si può beneficiare di questo salutare ritorno alle origini.
Beneficio di cui non godiamo solo noi, ma le numerose persone che giornalmente si recano sul posto per acquistare i suoi formaggi: brava Barbara e grazie!


4 commenti:

la signora in rosso ha detto...

ho letto il post di Alberto, sicuramente avete passato una giornata piacevole...in buona compagnia.

sileno ha detto...

Mi hai letteralmente fatto venire l'acquolina in bocca, quello spuntino deve essere stato una delizia.
ciao
Sileno

il monticiano ha detto...

Un bel post che mi ha fatto venire l'acquolina in bocca con tutte quelle prelibatezze accompagnate dal sorriso splendente di Barbara.

Renata ha detto...

Un fragoroso applauso a Barbara, cultrice della semplicità e del buon vivere. Grazie !