martedì 1 giugno 2010

Dolcezze di stagione


Nonostante il tempo sia stato assai ingrato, i miei due ciliegi sono riusciti anche quest'anno a dare il meglio: non è Primavera se non arrivano le ciliegie!


Belle, buone, sane, dolci al punto giusto, diuretiche, abbondanti quanto basta per togliere a cuvéa (la voglia) e per ridare la cadenza della stagione in corso, anche quest'anno non hanno mancato di arrivare a rallegrare la nostra vita di agricoli che, almeno in queste occasioni, abbiamo l'opportunità di goderne in modo più totale rispetto ai "cittadini" costretti ad acquistarle al supermercato.
Non vi dico, poi, la sensazione che si prova a gustarle direttamente sulla pianta!

5 commenti:

gturs ha detto...

L'unica frutta della nostra che mangeremo;))
Tempo ingrato!!!!
Ciao Pia.

MarLor58 ha detto...

Che belu cavagnu!!!
Ma ti e mangi cun l'ossu o senza!!!

Ciao, MarLor58

Alberto ha detto...

Sono lì che dicono "Mangiateci". Forse quest'anno comincio a prenderne qualcuna dall'albero che ho piantato nell'orto.

Ino ha detto...

Come erano belle le serate passate sulle piante a mangiare Ciliege!!

gian paolo ha detto...

I frutti sono tutti belli, però non trovo altro che faccia allegria come le ciliegie!