martedì 1 giugno 2010

Oggi, 2 giugno


Libero regala questa "bella" collana di cd

Da un servo come Maurizio Belpietro non ci si poteva aspettare di meglio di questa serie di rumenta. Più passa il tempo e più questo centro destra che ci s-governa rivela il suo vero volto, con propagande, apologie e affermazioni illegali, solo che si pensi all'ancora in vigore Legge Scelba del 1952. Si può obiettare dicendo: "Fa parte della storia", ma quegli "applausi" inseriti nel titolo della collana basterebbero per muovere un'accusa di apologia al fascismo.
Se la suonano e se la ballano, ma oggi è il 2 giugno, festa della Repubblica, prima espressione storica di democrazia di questo Paese e chi ha ancora un briciolo di dignità, oltre a non dimenticare, difende fermamente tale conquista.

4 commenti:

cinema&libri ha detto...

Ehh, " l' Italia non è un paese povero ma un povero paese " ( come disse De Gaulle con acume ) dove le leggi costituzionali che condannano l' apologia del fascismo non valgono più ... e ciò è vergognoso e immorale.

gian paolo ha detto...

No comment.

michele ha detto...

è triste pensare che qualcuno comprerà
quel giornale per quell'inserto.
è triste pubblicarlo propio oggi,quell'inserto.
è triste pensare che come sempre della storia impariamo poco e dimentichiamo in fretta.
Divento nervoso al pensiero che la sinistra lascia tutto questo spazio, e la destra scorazza !!

Tina ha detto...

Ma loro non festeggiano la Repubblica, festeggiano le forze armate, sfilano i muscoli gonfi e non i cervelli attivi.