venerdì 18 novembre 2011

Alla meno peggio


"Un governo di onesti professori borghesi, quasi tutti cattolici, quasi tutti ricchi, guidato da un onesto professore borghese, cattolico e ricco. (In pratica: un governo Prodi, però libero dal ricatto bilaterale di Mastella e di Bertinotti). Ognuno è libero di trarne le conclusioni che crede, e ovviamente ogni critica, in questo clima di unanime consenso, sarà la benvenuta. Ma date retta, prima di aprire il rubinetto dei vostri dubbi fate come ho fatto io ieri, subito dopo avere letto la lista dei ministri: cercate in rete il video "Meno male che Silvio c'è", dura neanche due minuti ma è un sunto fantastico della catastrofe antropologica dalla quale (forse) siamo appena sortiti. Rivederlo e sentirsi miracolati, guariti dalla peste, redenti dalla dannazione è tutt'uno. Il grigio-banca del governo Monti sembra un antidoto alla pacchianeria sgargiante che ci ha sommersi, incanagliti, instupiditi per tanti di quegli anni che quando vediamo passare in televisione, tra gli stucchi di Palazzo, una faccia normale, una persona noiosa, sbarriamo gli occhi per l'incredulità. Per ogni ministro nominato, fate così: cercate di ricordarvi chi era il suo predecessore. Vedrete che in nove casi su dieci il passo in avanti è stato grandioso. A prescindere."

L'amaca di Michele Serra - La Repubblica del 17 novembre 2011


4 commenti:

Vitamina ha detto...

Proprio così . Solo che c'è ancora il rischio che , una volta sistemate alla meno peggio le cose, Silvio si rifaccia avanti e i suoi lo rivotino, perché al peggio non c'è fine.

gian paolo ha detto...

A che punto siamo arrivati!

garabondo ha detto...

!!!!!!!!!!!!!!ci ha portato a prendere per buoni Monti e Passera, che è tutto dire!!!!!!!!

anche se io non li prendo per buoni.
spero almeno che siano meno peggio, che prendano i soldi non per salvare le banche ma l'Italia, che facciano pagare anche un po' il Vaticano e cosa faranno ci dirà se è meglio e per chi

ciao pia

filo ha detto...

Sono d'accordo con Michele Serra, eravamo ( e siamo ancora) così sommersi dalla spazzatura e dai continui affronti che abbiamo dovuto sopportare , che adesso chiunque abbia competenza e un volto normale, ci sembra la panacea di tutti i mali. Io spero solo che mio figlio che sta per laurearsi,possa guardare al futuro con un po' più di speranza.
Ciao Pia e ciao a tutti.