domenica 20 settembre 2009

U sùcà

U sùcà (pergola di zucche)

Questa foto raffigura un luogo comune della campagna ligure, che tuttavia, oggigiorno, è oramai assai raro vedere. I pozzetti per lavare i panni all'ombra di una pergola di zucchine erano un'immagine pressochè presente in tutti gli appezzamenti, ma visto che è cambiato il modo di vivere la campagna, certi angoli sono scomparsi e, di conseguenza, anche il fascino che racchiudevano.
Mentre i genitori erano dediti ai lavori di ogni tipo nelle fasce (terrazze), i bambini stavano al fresco di queste pergole e soprattutto avevano modo di sguazzare con l'acqua, facendo finta di lavare, oppure impastando la terra con l'acqua per preparare pietanze immaginarie...
Le pergole (in dialetto tòpie) erano ricavate con materiale "riciclato", generalmente tubi da 3/4 di pollice ormai smessi perchè bucherellati e non più adatti per le condotte d'acqua.
Le zucchine, varietà "Trombetta di Albenga", si raccolgono costantemente durante l'estate quando raggiungono, al massimo, la lunghezza di 30-40 cm; sul finire del loro ciclo se ne lasciano ingrossare alcune, per farle diventare zucche (come si può vedere nella foto) e talvolta raggiungono una lunghezza superiore ad un metro. Una volta ingiallite, verranno consumate durante l'inverno e tale varietà è l'unica che solitamente si produce in Liguria per tradizione.
Nei miei ricordi, la zucca tonda raffigurata sui tabelloni scolatici (...zu di zucca..) non trovava riscontro nella realtà; soltanto da qualche anno a questa parte ne sono state impiantate alcune, ma la tradizione della "Trombetta d'Albenga" ha sempre la meglio.
Del loro utilizzo ne ho parlato qui

7 commenti:

gturs ha detto...

Sai che invece dalle mie parti (arcore) le trombette non le conoscono........le sole zucchine che si mangiano sono quelle corte e verdi scure........poi ci sono i tromboni, ma questa è un'altra storia!!!
ciao pia, condivido che la natura sia meravigliosa........
roberta.

la signora in rosso ha detto...

quella di zu di zucca era la zucca marina di Chioggia...
Le pergole ci sono (o c'erano?) anche nelle nostre campagne, perlopiù pergole d'uva fragola...Ciao

Max ha detto...

ahhh...finalmente ho capito il ciclo della trombetta. Grazie Pia (senza ironia)

gian paolo ha detto...

Anche per me, ligure di ponente, era difficile collegare la parola zucca all'immagine raffigurata. Le nostre zucche erano diverse e lo sono tuttora!

MarLor_58 ha detto...

Le trombette, i nostri locali "diamanti" vegetali, meritavano un post che gli rendesse onore!
Bella foto anche, ciao.

sileno ha detto...

Mi gusto sempre i tuoi post che parlano di persone e di tradizioni diverse; la tradizione è storia, la tradizione è la memoria di vite di sacrificio e di lavoro .
Grazie Pia

raggio ha detto...

hai raccontato un pezzo di storia, della nostra storia. con te sono andata con la mente proprio a quelle esperienze... un po' di malinconia, non te lo nascondo, ma è stato bello, grazie ...