venerdì 22 aprile 2011

Ragazzi in croce

Simbolo della Croce Azzurra di Vallecrosia (Im)

Oggi è il venerdì Santo, il giorno in cui si rievoca la Passione di Cristo, il suo Calvario, la sua crocifissione.
Ho notato che, oggigiorno, i ragazzi che prestano volontariato presso le sedi della Pubblica Assistenza, alla domanda "Dove sei?" rispondono "Sono in croce". Presa alla lettera è una risposta inquietante, ma sapendo che sono soliti abbreviare, ecco svelato l'arcano.
Sì, tutte le generazioni hanno avuto molti ragazzi/e che hanno fatto l'esperienza del volontariato presso le varie croci rossa, bianca, verde o azzurra e molti di loro ambiscono a far sì che questo diventi un lavoro vero e proprio, riuscendovi.
Buon per loro, con i tempi che corrono. Inoltre, in questo modo, "essere in croce" diventa finalmente un fatto positivo!


2 commenti:

Vitamina ha detto...

Ora Pia , ti racconto una cavolata che c'entra poco . Una mattina mio marito Mauro era all'alimentari del paese e aspettava di essere servito , i vari "omini" parlavano del lavoro e si lamentavano . INtervenne il prete dicendo che allora lui era fortunato : Perchè , chiesero tutti. " Sono l'unico che quando si sveglia la mattina ha il Principale in croce. " Perdono , Buona Pasqua.

cinema&libri ha detto...

Ma che spiritoso, ironico e laico quel prete ! Pensate, per contro, all' orribile umorismo ( si fa per dire ) di Berlusconi ! Grazie di questo lieve raccontino, Vitamina.