martedì 17 febbraio 2009

Il vincente, l'imperatore, il dux...

I fatti dimostrano ciò: populismo o no, lui è il vincente.
L'amarezza che mi assale è massima, non per la sconfitta in sè, non per la confusa identità dell'opposizione, ma per i consensi che questo personaggio e seguaci riescono ad incontrare.
Ciò mi demolisce anche il mito dei grandi della storia, se mi devo ridurre a pensare che fossero personaggi come lui: in altre epoche non c'ero e la storia ha sempre proposto i grandi personaggi in modo tale che suscitassero ammirazione e apprezzamento, ben sapendo che i popoli ne hanno sempre pagato le conseguenze.
Ma se solo per un attimo devo pensare che fossero personaggi come lui, rinnego la storia immediatamente.

8 commenti:

Riverinflood ha detto...

A indagini più approfondite sembrerebbe che i grandi del passato abbiano avuto le cosiddette debolezze private. A proposito di cesarismi: Cesare, da giovane, fu l'appurato amante di Nicomede IV di Bitinia, ma anche un grande stratega e un fine politico. Ma non credo che fosse come Berlusconi. Berlusconi è oscuramente peggiore.

Ino ha detto...

Tranquilla, Pia.
La storia non lo ricorderà come
un vincente.
salu

la signora in rosso ha detto...

è vero ha vinto lui, questa Italia così confusa, non sa vedere l'ipocrisia al governo.
I grandi (bisogna vedere se erano veramente grandi) erano dei venditori come lui che mandavano gli altri a morire.
Cara Pia, dobbiamo rimboccarci le maniche..e ricominciare

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

No, pia. Una volta il popolo aveva una coscienza propria e sapeva giudicare e valutare. E' oggi che la gente non ha più niente nella testa. Il cervello è stato sottoposto a un lavaggio energico.
Un tempo avresti visto contadini con i forconi davanti al Parlamento. Oggi vedi solo tifosi di calcio che sbraitano chissà che!

Alberto ha detto...

Questo mezzo uomo sta vincendo contro altri mezzi uomini. E sta vincendo anche contro uomini che sono più uomini di lui. Forse è sempre stata così, che il popolo è attratto dagli incantatori di serpenti. Ma ha ancora da durare tanto questo incantesimo?

MarLor_58 ha detto...

Almeno voglio sperare, come Ino, che la storia non lo ricorderà un vincente! Comunque non riesco proprio a capacitarmi come operai, impiegati, insegnanti, artigiani possano votare in maggioranza così, a prescindere da chi sta all'opposizione. Ci hanno proprio prosciugato il cervello con calcio a tutte le ore, tette e cosce in prima serata e grandi fratelli vari! Sigh, che tristezza.

pia ha detto...

@tutti
...e si fanno i cazzi loro alla grande! Lo vedo nel mio piccolo comune che è un clone, un campione di quello che succede a livello nazionale. Non c'è niente di peggio di quella gente lì...

Fiero Ronzinante ha detto...

SOCIALISMO:
Hai 2 mucche.
Il tuo vicino ti aiuta ad occupartene e tu dividi il latte con lui.

COMUNISMO:
Hai 2 mucche.
Il governo te le prende e ti fornisce il latte secondo i tuoi bisogni.

FASCISMO:
Hai 2 mucche
Il governo te le prende e ti vende il latte.

NAZISMO:
Hai 2 mucche.
Il governo prende la vacca bianca ed uccide quella nera.

DITTATURA:
Hai 2 mucche.
La polizia te le confisca e ti fucila.

FEUDALESIMO:
Hai 2 mucche.
Il feudatario prende metà del latte e si tromba tua moglie.

DEMOCRAZIA:
Hai 2 mucche.
Si vota per decidere a chi spetta il latte.

DEMOCRAZIA RAPPRESENTATIVA:
Hai 2 mucche.
Si vota per chi eleggerà la persona che deciderà a chi spetta il latte.

ANARCHIA:
Hai 2 mucche.
Lasci che si organizzino in autogestione.

CAPITALISMO:
Hai 2 mucche
Ne vendi una per comprare un toro ed avere dei vitelli con cui iniziare
un allevamento.

CAPITALISMO SELVAGGIO:
Hai 2 mucche.
Fai macellare la prima ed obblighi la seconda a produrre tanto latte
come 4 mucche.
Alla fine licenzi l'operaio che se ne occupava accusandolo di aver
lasciato morire la vacca di sfinimento.

BERLUSCONISMO:
Hai 2 mucche.
Ne vendi 3 alla tua Società quotata in borsa, utilizzando lettere di
credito aperte da tuo fratello sulla tua banca. Poi fai uno scambio
delle lettere di credito, con una partecipazione in una Società
soggetta ad offerta pubblica e nell'operazione guadagni 4 mucche
beneficiando anche di un abbattimento fiscale per il possesso di 5
mucche. I diritti sulla produzione del latte di 6 mucche vengono
trasferiti da un intermediario panamense sul conto di una Società con
sede alle Isole Cayman, posseduta clandestinamente da un azionista che
rivende alla tua Società i diritti sulla produzione del latte di 7 mucche.
Nei libri contabili di questa Società figurano 8 ruminanti con
l'opzione d'acquisto per un ulteriore animale. Nel frattempo hai
abbattuto le 2 mucche perchè sporcano e puzzano. Quando stanno per
beccarti, diventi Presidente del Consiglio.