sabato 6 dicembre 2008

Nene e Ciurì

Questa mattina, alla solita ora, al solito bar, al solito caffè, Angelo, un distinto signore sopra la settantina, ha condiviso come tante altre volte il rito con me. Quando ho menzionato la località di campagna "ai orti" si è ricordato che da bambino andava con un suo coetaneo a far pascolare le capre: le sue si chiamavano Nene e Ciurì. Nelle campagne attorno al paese c'erano degli orti rigogliosi e, rubando un pomodoro qua, un peperone là, un cetriolo, una cipolla e un pò di basilico senza dare nell'occhio, riuscivano a rimediare un gustosissimo condiglione.
Quando stava per andarsene si è voltato verso di me e con un sorriso davvero particolare mi ha detto: "Come stavamo bene..."

1 commento:

gturs ha detto...

é bello condividere con gli amici della blogosfera questi ricordi, io ogni giorno esco da casa per fare un giro in paese per cogliere proprio questo......purtroppo la gente esce sempre meno, e chi lo fa a volte non ne parla proprio con piacere.....
Ciao pia, continua così!!!