martedì 23 dicembre 2008

U Bambìn

In occasione del Natale, quando si ha per casa un bambino in tenera età, questi diventa, per così dire, un Gesù Bambino "personale".
Il paragone regge, in quanto vedere un bambino "storna" la mente verso ciò che di più bello e assoluto possa esistere. L'energia vitale si rigenera dentro di noi: altro non è che l'amore allo stato puro e corrisponde al significato simbolico del Natale.
Quello che vedete nella foto è il "mio", ovvero il pro-nipotino che da circa venti mesi ha rallegrato, con il suo arrivo, la nostra famiglia. Si chiama Nicolò, vive a Milano e ha la febbre alta, per cui il tanto atteso ritorno potrebbe essere procrastinato...
E allora, più che mai, "Auguri, Niki, guarisci presto e vienici a trovare" così potremo anche noi adorare questa meraviglia della vita!

1 commento:

filo ha detto...

Auguri Pia,che l'energia e l'amore si rinnovino in te ogni giorno.